Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

11 ottobre 07.30 Domenica la Meter&Miles celebra la Giornata delle Persone Down

Anche quest’anno la Meter & Miles celebra la Giornata delle Persone down a Messina. Grazie all’associazione Officina delle idee, in via Todaro n. 8, domenica 14 ottobre dalle 10 famiglie e ragazzi diversamente abili potranno incontrarsi, mettere in gioco la loro creatività e raccontare il loro modo di essere e di lottare contro le discriminazioni su iniziativa di Meter & Miles, Istituto di ricerca per progetti nell’ambito dell’handicap.

Una Giornata per i diritti dei diversamente abili, per l’integrazione, per il loro presente e futuro.

“La discriminazione nasce dal pregiudizio, dai luoghi comuni, dall’assenza di pari opportunità e comporta esclusione per le persone con menomazioni o deficit  fisico, intellettivo sensoriale. L’occasione dell’incontro di domenica – sottolinea Saro Visicaro, presidente di Meter & Miles- serve a sollecitare sostegno e attenzione da parte delle istituzioni. Serve a lanciare un messaggio e una comunicazione  per mettere in atto strategie comuni  tra il mondo delle associazioni e del volontariato e le pubbliche amministrazioni. Durante la mattinata, che vedrà anche momenti di espressione e di testimonianza delle abilità dei ragazzi e delle ragazze, si cercherà anche di fare luce su intollerabili “zone d’ombra” della nostra società.

Saranno presentate alcune delle iniziative che la Meter & Miles ha in programma come un concorso per documentare la condizione dei disabili nella nostra città. Fotografi, vignettisti, sceneggiatori, filmakers, potranno raccontare con la loro creatività le discriminazioni delle persone con disabilità. L’idea sarà portata avanti insieme al gruppo di Officina delle Idee. Un capitolo a parte riguarderà una comunicazione sulla disoccupazione che riguarda le persone disabili. In Italia sono 750 mila i disabili non occupati. Nei paesi industrializzati sono il 50-70 %. Per noi essere differenti è normale -conclude Visicaro- ed è secondo questa idea che proseguiremo nella nostra quotidiana lotta contro ogni discriminazione”.