Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

11 marzo 12.38 Offerta formativa Università, la Cisl: “Allineamolo con fabbisogni occupazionali”

“Riteniamo sia indispensabile che il piano formativo si allinei con i fabbisogni di prospettive occupazionali sul territorio”. E’ l’auspicio espresso dalla componente della segretaria provinciale della Cisl di Messina, Mariella Crisafulli, nel suo intervento alla presentazione dell’offerta formativa dell’Università di Messina.
“Ben venga – ha detto la sindacalista Cisl – la costituzione di un osservatorio, di un organismo cioè che metta insieme parti sociali, datoriali e ateneo per condurre analisi approfondite dei fabbisogni e che diventi punto di riferimento chiaro sul territorio, così da avere come obiettivo la creazione di competenze orientate al mondo del lavoro”.
Mariella Crisafulli ha ricordato la fotografia poco confortante dell’istruzione superiore in Italia fatta dal Consiglio universitario nazionale appena pochi giorni fa. L’organismo nazionale ha evidenziato come tutte le facoltà perdono iscrizioni ma il Sud e il Centro Italia sono quelle che soffrono di più rispetto al Nord.
“Sicuramente – ha detto la Crisafulli – ha avuto una certa importanza la crisi economica perché per molte famiglie mantenere un figlio all’università è diventato un costo insostenibile. Ma c’è anche un effetto scoraggiamento, in considerazione che i laureati fanno ancora fatica a trovare lavoro dopo aver messo in tasca il titolo di studio. Ben venga, quindi, uno strumento come l’osservatorio che, ascoltando il territorio. possa poi orientare al lavoro. Come Cisl proponiamo di definire un protocollo d’intesa o un accordo di collaborazione tra le parti sociali, datoriali e l’ateneo affinché ci sia l’impegno delle parti per il perseguimento delle finalità che ci si prefigge”.