Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

11 luglio 12.37 Restauro “L’ultima cena” di Rodriquez, stamane sopralluogo a Palazzo Zanca

Sopralluogo stamani a palazzo Zanca della storica dell’arte, Daila Radeglia, e della restauratrice di dipinti murali, Barbara Provinciali, studiose dell’Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro, per visionare l’affresco staccato dal refettorio del Convento di S. Maria del Gesù Inferiore, raffigurante “L’ultima Cena” (1617), opera del messinese Alonzo Rodriquez (1578- 1648), uno dei massimi interpreti della pittura caravaggesca in Sicilia. Le due studiose, che sono state accolte dal sindaco, on. Giuseppe Buzzanca, presente l’esperta per la valorizzazione dei beni storico-artistici ed iconografici di pertinenza del Comune, dovranno valutare le ipotesi di intervento di restauro sulla grandiosa opera del pittore messinese,

dipinto che fu scoperto sotto una scialbatura, durante un restauro condotto nel 1840 da Letterio Subba. L’affresco fu quindi trasportato su tela durante un secondo intervento, effettuato nel 1951 dai tecnici dell’allora Istituto Centrale di Restauro, che oggi ha acquisito la denominazione di Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro, essendo stato istituito con Decreto del Presidente della Repubblica del 26 novembre 2007. L’ISCR, organo tecnico dotato di autonomia speciale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, è specializzato nel campo del restauro e della conservazione del patrimonio culturale. Le due esperte dell’ISCR dovranno ora relazionare, sulla base di una sistematica ricerca scientifica, sulla ricerca storico-artistica e sulle cause del degrado dell’opera, i necessari restauri e le necessità finanziarie per restituire l’opera all’antico splendore.