Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

11 febbraio 13.56 “Se non ora, quando?”, manifestazione domenica alle 10

Una reazione che non ha simboli o colori ma che è sorta spontanea così come spontanea è stata l’aggregazione di quel gruppo di donne del mondo della cultura, del lavoro, della politica, della società civile che hanno dato il via a questa iniziativa attraverso un appello che ha coinvolto migliaia di persone in tutto il paese. Gae Aulenti, Silvia Avallone, Suor Eugenia Bonetti,Giulia Bongiorno,Margherita Buy, Susanna Camusso, Licia Colò,Cristina Comencini, Inge Feltrinelli, Claudia Mori, Michela Murgia, Flavia Perina e tante, tante altre ancora. Donne -come si legge nell’appello- che lavorano, che si impegnano, che si sacrificano, che nella vita sono riuscite a conquistarsi spazi e riconoscimenti e che oggi guardano al degrado del paese e dicono basta a questo modello culturale che propone alle giovani generazioni di raggiungere mete scintillanti e facili guadagni offrendo bellezza e intelligenza al potente di turno, disposto a sua volta a scambiarle con risorse e ruoli pubblici. Un tam tam, quello dell’appello, che si ha corso sui media e sui social network e oggi sono centinaia le piazze che hanno aderito alla iniziativa e

migliaia le firme di adesione. Anche a Messina il mondo della cultura, del lavoro, dell’associazionismo e della politica ha raccolto l’appello e ha organizzato un’iniziativa che si terrà domenica mattina, a partire dalle 10.00, in piazza Cairoli. Tanti i partiti, le associazioni ma nessuna bandiera o logo: solo una sciarpa bianca diventata il simbolo di questa protesta nazionale.

Per gli organizzatori “La soglia della decenza è stata superata. Occorre recuperare valori e dignità per le donne, per gli uomini, per il futuro del nostro paese. Se non ora, quando?”

Elenco promotori e adesioni a Messina: Cgil, Giustizia e Libertà, Pd, Cesv, Una famiglia per amico, Associazione Penelope, Cedav, Cesv, Circolo Thomas Sankara, Italia dei Valori, Energia messinese, Casamatta della sinistra, Rifondazione comunista, Sunia, Auser, UDU – unione universitari- ; UDS – unione studenti-, Donatella Maiorca (regista); Simone Caliò (pittore); Mariapia Rizzo (attrice); Angela Bottari (deputato); Prof. Enza Sofo; Prof.ssa Luciana Caminiti; Prof.ssa Antonella Cocchiara; Prof. Antonio Saitta; prof.ssa Lucia TarroAlessandra Piccolo (imprenditrice); Saro Visicaro; Dino Sturiale (fotografo); Rosaria Brancato (giornalista); Manuela Modica (giornalista);Elisabetta Raffa (giornalista); la Signora Losaccio (attore/blogger); Alda Iudicelli (sindacalista); e molti, molti altri ancora.