Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

11 aprile 12.37 Consegnato stamane il nuovo Centro Civico polifunzionale di Villa Lina

E’ stato consegnato stamani dal sindaco Giuseppe Buzzanca e dall’assessore al risanamento Pippo Rao il nuovo Centro Civico polifunzionale a villa Lina, che comprende la nuova sede della V Municipalità e una parte dell’immobile adibita a centro sociale. Il sindaco Buzzanca ha sottolineato che: “la consegna di questa struttura polifunzionale rappresenta un segnale importante per l’intera città. Consegneremo altre opere, misurandoci con le risorse disponibili; è prevista in futuro l’inaugurazione di un asilo nido a palazzo Zanca, per il quale abbiamo già richiesto i finanziamenti”. Alla consegna hanno partecipato anche il presidente del Consiglio comunale, Pippo Previti; gli assessori al patrimonio e decentramento, Franco Mondello, e alla famiglia, Dario Caroniti; il presidente della V Circoscrizione, Alessandro Russo; rappresentanti di quartiere; il Rup, arch. Maria Canale; i dirigenti comunali Antonio Cardia e Letteria Pollicino. La nuova sede della V circoscrizione libera l’area dell’ex Gasometro, struttura fatiscente che l’aveva ospitata fino ad oggi. Il progetto originario della manutenzione straordinaria dell’immobile – che ricade all’interno del Piano particolareggiato di risanamento Ambito “B”,

finanziato con i fondi della L. R. !0/90 – è stato redatto dagli ingegneri Antonino Cortese ed Andrea Di Bella, direttore dei lavori il geometra Maria Gemelli. Nel corso della realizzazione dell’opera, dopo che il Dipartimento pubblica istruzione aveva evidenziato di non essere più interessato alla ristrutturazione della scuola materna e che il Consiglio della V circoscrizione, con apposita delibera, ne aveva chiesto il cambio di destinazione d’uso a Centro Civico polifunzionale, erano state attivate tutte le procedure per apportare le modifiche necessarie al progetto e alle condizioni del contratto originario. La gara era stata aggiudicata nel dicembre 2008, con un importo a base d’asta di euro 342.362,36, alla ditta di Salvatore Condorelli. I lavori, iniziati il 14 settembre 2009 e sospesi il 9 giugno 2010, per un lungo periodo, in attesa della redazione e della conseguente approvazione della perizia di variante suppletiva, si sono conclusi in questi giorni con l’istallazione di un sistema di video controllo tramite telecamere a circuito chiuso, e di un sistema di allarme al fine di aumentare la sicurezza della struttura.