Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

10 marzo 13.03 Calamità naturali, seduta della II Commissione di Palazzo Zanca

La seconda Commissione consiliare, presieduta dal consigliere, Domenico Guerrera, si è riunita in seduta ordinaria, per fare il punto sulle fasi organizzative di fronte a calamità naturali e per avere un quadro dei mezzi in dotazione che possono essere utilizzati in simili frangenti. All’incontro della II commissione – scrive il presidente Guerrera – cui erano stati invitati l’assessore ai lavori pubblici e sviluppo economico, Gianfranco Scoglio; l’assessore alle manutenzioni Pippo Isgrò; l’assessore all’arredo urbano Elvira Amata; il dirigente del dipartimento urbanizzazioni, ing. Antonino Amato ed il dirigente della Protezione civile, ing. Domenico Signorelli, era presente soltanto l’assessore Gianfranco Scoglio. La non giustificata assenza , anche in considerazione del tema di attualità che doveva essere trattato – scrive Guerrera – è stata ritenuta grave dalla Commissione. Gli eventi calamitosi degli ultimi giorni, avevano indotto la commissione a dedicare una seduta al fine di conoscere le fasi organizzative ed i mezzi in dotazione che possono essere utilizzati in simili frangenti, atteso che la macchina organizzativa non è stata impeccabile, sia nella prima fase di protezione civile, sia nella seconda fase, che doveva in tempi rapidi portare a normalizzare la situazione attraverso la rimozione di detriti e fango, almeno lungo le strade principali e per dare l’accesso alle abitazioni. L’approssimazione nell’esecuzione dei pochi interventi compiuti, senza una adeguata direzione tecnica, assunta in alcuni casi, per disperazione, dagli abitanti delle zone colpite, hanno determinato malumori e proteste da parte di chi voleva essere garantito dall’Amministrazione comunale, che aveva il dovere di coordinare in modo corretto tutte le fasi operative”.