Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

10 maggio 13.23 XXIII edizione del FORUM PA, presente anche il Comune di Messina

Si è aperta a Roma la XXIII edizione del FORUM PA, dedicato ad una riflessione sul ruolo della pubblica amministrazione e del settore pubblico, che si concluderà il 12 maggio. Alla mostra, che costituisce una vetrina di amministrazioni centrali e locali, e di imprese che hanno scelto l’innovazione, partecipa anche il Comune di Messina presentando la virtualizzazione dei desktop. Nel corso di un forum, che si terrà oggi al padiglione 8 della Fiera di Roma, l’assessore alle politiche di e-government, Carmelo Santalco, “racconterà” l’esperienza di ridisegno del sistema informativo di palazzo Zanca, che ha portato all’introduzione di un Cloud Privato, al consolidamento di 120 Desktop con un solo Server ed all’utilizzo di Linux Ubuntu Desktop Edition come Client virtuale, per ridurre al massimo i costi di licenza di sistema operativo, office suite ed antivirus. Questa soluzione permette al Comune di ridurre i costi e la complessità, diminuendo i rischi per la sicurezza legati alla gestione dei desktop. L’ambiente virtuale clusterizzato assicura la continuità di servizio e permette facili e veloci backup centralizzati. Il nuovo sistema, inoltre, permette di riutilizzare circa 100 pc, ormai in disuso perché obsoleti, grazie al fatto che la potenza elaborativa è stata spostata sui serventi e la capacità disco dei singoli pc sullo storage. Con la collaborazione di IBM e Ricca Srl, il Comune di Messina ha attivato l’iniziativa che permetterà di ridurre i costi e la complessità, diminuendo i rischi per la sicurezza legati alla gestione dei desktop. L’innovazione era stata presentata a palazzo Zanca lo scorso febbraio dal sindaco, on. Giuseppe Buzzanca, dall’assessore Santalco, e dal responsabile regionale IBM, Salvatore Favata. L’assessore Santalco ha sottolineato che il progetto si pone tra i pochissimi applicati in Italia e primo in Sicilia, nell’ambito della pubblica amministrazione. L’intenzione dell’Amministrazione è quella di continuare negli investimenti sinora effettuati puntando ad un’espansione di tutto il sistema all’intera struttura comunale ed alle circoscrizioni. Tra le peculiarità del progetto il rispetto dell’ambiente e la riduzione delle spese: è stato infatti installato un server che eroga servizi di Etherboot (Boot da rete) che consente a PC obsoleti, in assenza di Hard disk, Floppy o CDROM, di partire e collegarsi in automatico al sistema di virtualizzazione del desktop.