Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

10 febbraio 11.37 Anche il Circuito del Mito partecipa alla Notte della Cultura

Il Circuito del Mito partecipa alla “Notte della cultura” di Messina in programma il prossimo 12 febbraio. Le due mostre del Circuito del Mito organizzate in città dall’associazione Arte Alta in collaborazione con l’università di Messina, resteranno aperte oltre l’orario usuale e saranno raggiungibili con i bus navetta predisposti dal Comune di Messina. Si tratta di “Attraversamenti – Crocevia di Culture contemporanee”, un’iniziativa realizzata in due diverse location: la personale di Enzo Migneco, in arte Togo (organizzata in collaborazione con l’Università di Messina), al rettorato dell’ateneo; e la collettiva di artisti contemporanei provenienti dal bacino euromediterraneo, invece, nella splendida cornice liberty di Villa Pace. Pittori, fotografi, video artisti assai noti in Italia e all’estero, caratterizzati da opzioni operative e di ricerca estremamente diversificate.
La mostra Omaggio a Togo ospita opere del maestro dagli anni Sessanta ai giorni nostri. Nato

nel 1937 a Milano, Togo (Enzo Migneco) nel ’46 si trasferisce a Messina, città di origine della famiglia. E’ qui che risiede fino a 25 anni ed è qui che inizia da adolescente i suoi primi approcci con l’arte. Nel 1962 torna a Milano che in quegli anni rappresentava il centro del mondo culturale italiano.
Nella città lombarda, pur in mezzo a stimoli ed ambienti culturali diversi, mantiene la memoria delle proprie radici e, dunque, la nota fondamentale di una mediterraneità ricca di immagini ma soprattutto di uno straripante colore.
La collettiva Attraversamenti a Villa Pace propone, invece, opere di Gianni Asdrubali, Renata Boero, Sandro Bracchitta, Cane Capovolto, Franco Carlisi, Gianfranco D’Alonzo, Anne-Clémence De Grolée, Pablo Echaurren, Alberto Parres, Natale Platania, Giorgio Vicentini e diventa un contributo alla riflessione sullo stato attuale di alcuni linguaggi, considerati soprattutto nei loro incroci e “attraversamenti” affrontati a partire dagli anni Ottanta.