Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

1 maggio 10.00 Bilancio, Lombardo: “Determinati a proseguire lungo la strada delle riforme”

“Quella appena approvata e’ una legge finanziaria che torna ad assumere la sua funzione propria abbandonando la consolidata ed annosa abitudine di trasformala in una norma che ospita ogni sorta di provvedimento legislativo, spesso improprio”

E’ il commento a caldo del Presidente della Regione Raffaele Lombardo subito dopo l’approvazione definitiva del bilancio di previsione 2011, del pluriennale 2011-2013 e della legge finanziaria della Regione siciliana.

“Certamente si sperava – ha continuato Lombardo – che in questa occasione potessero trovare spazio tante importanti riforme che avrebbero conferito un peso diverso a questa finanziaria nell’interesse della Sicilia e dei siciliani. Questo non e’ stato possibile. Per questo motivo condivido il rammarico e la delusione che ho visto serpeggiare per l’aula e che ho ascoltato in molti interventi”

“Devo, pero’ – ha aggiunto il Presidente della Regione – sottolineare che e’ stato raggiunto l’obiettivo principale che ci eravamo posti in questa sede sempre nell’interesse della Sicilia: il mantenimento di una finanziaria di rigore. Un obiettivo che e’ stato raggiunto grazie ai quasi 200 milioni di minori spese complessive”.

“Nonostante il mantenimento di questo rigore siamo riusciti a portare a compimento risultati importanti come la norma sulla rinaturalizzazione della Regione e a garanzia dell’attivita’ degli operatori del settore”

“Certamente – ha concluso Lombardo – non ci fermiamo qua.

Proseguiremo nel nostro impegno sulla strada delle riforme riportando in aula quanto non si e’ potuto affrontare in questa sede. Lo faremo sotto forma di leggi di settore a cominciare dalla riforma dei contratti pubblici. C’e’ tutta l’intenzione e la determinazione di proseguire lungo la strada irta di difficolta’ che porta alle riforme e del buon governo”.