Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

1 luglio 12.59 Liquidazione ASM Taormina, la Fit Cisl: “Azione paradossale e ingiustificabile”

“Sarebbe un’azione paradossale perché è pretestuoso parlare di liquidazione per un’azienda che non risulta abbia gravi problemi debitori come si vuol rappresentare e comunque tali da giustificare una simile decisione. Crediamo, piuttosto che i bilanci dell’Asm, invece, siano stati usati ad arte come foglia di fico dell’Amministrazione comunale”. Le voci insistenti circa l’imminente messa liquidazione della Asm di Taormina mette in allarme la Fit Cisl venuta a conoscenza di una tale intenzione soltanto in via informale. Un’operazione che vede la Fit Cisl totalmente contraria.

“Considerato – sostengono Michele Barresi e Letterio Sturiale del dipartimento Mobilità della Fit Cisl – anche quanto accade nelle Aziende compartecipate messinesi reputiamo inimmaginabile che il Comune di Taormina punti frettolosamente, trovando anche inaspettati riscontri,  alla liquidazione dell’Azienda Trasporti sul cui  futuro, al contrario, si dovrebbe scommettere e rilanciare”.

La Fit Cisl evidenzia come quella taorminese sia un’azienda che eroga regolarmente i propri servizi e onora  gli stipendi ai dipendenti. “Pensiamo – continuano Barresi e Sturiale – che si preferisca parlare di liquidazione e insinuare  tra i lavoratori un prevedibile e legittimo stato di incertezza per il loro futuro occupazionale. A nostro avviso sono molte le circostanze poco chiare che hanno portato parte della politica locale, e non solo, a proporre una frettolosa liquidazione dell’Azienda. La scelta appare giustificata dal presunto deficit aziendale accumulato che sembra più che altro essere stato creato ad arte e il risultato di logiche che nulla hanno a che fare con la  gestione aziendale dell’Asm”

La maggiore preoccupazione della Fit Cisl è per la mancanza di un progetto alternativo da parte di chi si affretta a proporre la via della liquidazione come strada unica e inevitabile.

“Come Organizzazione Sindacale – precisano – non permetteremo che, sulla pelle dei lavoratori, si giochi una partita che temiamo abbia obiettivi “poco nobili” ma sia il frutto di logiche diverse da quelle economiche dell’azienda”.

La Fit Cisl appoggerà e promuoverà ogni forma di lotta e denuncia  a sostegno dei lavoratori ASM, contro tatticismi politici e interessi di parte che mettono a repentaglio un servizio indispensabile per la comunità di Taormina e la sua immagine, ma soprattutto  per il futuro di 71 famiglie.

“Reputiamo – concludono Barresi e Sturiale – indispensabile fare chiarezza e auspichiamo che si apra una fase di riflessione con il Consiglio Comunale, convocato sulla vicenda per il prossimo 7 luglio. All’Aula chiediamo di sospendere ogni frettolosa decisione e aprire, come già richiesto dalla Fit Cisl, una fase di concertazione con le parti sociali per trovare e percorrere un percorso condiviso”.