Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

1 luglio 08.12 Piano industriale FS, SEL appoggia posicione Cgil

Sulla posizione assunta rispetto al piano industriale FS la CGIL incassa anche l’appoggio di Sinistra Ecologia e LIbertà. “In ordine al depotenziamento e alla destrutturazione del sistema trasportistico su rotaia nello  stretto -scrive il segretario provinciale Salvatore Chiofalo- Sinistra Ecologia e Libertà  fa proprio l’appello lanciato dal Segretario Generale della Cgil di Messina alla coesione di tutte le forze politiche, sindacali e culturali della provincia per fare fronte comune affinchè Messina  ritorni a rappresentare la porta della Sicilia.

            I predicatori solitari e frequentatori di salotti, quando va bene, per il sistema delle infrastrutture utili e per tante altri settori hanno solo saputo rendersi responsabili del declino della nostra terra e del nostro sistema paese.

            Quanti hanno a cuore le sorti e il futuro di Messina e provincia non possono stare a guardare indignati, ma debbono tramutare la propria sofferenza in protesta contaminatrice per elevare la propria dignità di cittadini di questo paese.

            Il Ministro alle infrastrutture più volte si è recato a Messina per propagandare, con i cortigiani a seguito, l’opera più mostruosa,  sotto il profilo dell’impatto ambientale, del mondo: il Ponte sullo stretto.

            Egli non si è reso conto che siamo la provincia più squarciata dalle frane e smottamenti del paese, con i morti e i dispersi della zona di Messina sud, con gli sfollati dei tanti comuni dei Nebrodi e con scuole ed edifici pubblici dalle strutture fatiscenti, in un territorio altamente sismico, con una viabilità comunale e intercomunale vetusta e insufficiente e con mezzi di trasporto da terzo mondo.

            A pensarci bene è incivile quanto si consuma sulla pelle dei siciliani per come è stato ridotto  il trasporto su rotaia: navi traghetti e treni a breve e lunga percorrenza più che dimezzati, sulle due dorsali ME/PA e ME/CT, indecoroso abbandono,  sale d’aspetto chiuse, biglietterie chiuse, locali igienici chiusi, vetture in tantissimi casi sudice.

            Sinistra Ecologia e Libertà condivide appieno l’iniziativa di avviare un grande mobilitazione ed è pronta a dare il proprio contributo fattivo in tutte le sedi Istituzionali e non”.