Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

1 febbraio 13.54 Il Borgo dei Marinai, un’iniziativa imprenditoriale per il territorio

Si è svolta questa mattina nella Saletta Commissioni della Provincia Regionale la conferenza stampa di presentazione del progetto “Il Borgo dei Marinai, primo albergo diffuso a Messina”, iniziativa promossa dal movimento civico Tutti Pazzi per Messina.

A illustrare i dettagli dell’iniziativa Angelo Villari, ideatore del progetto e promotore del movimento, Giuseppe Minniti Traina presidente Federalberghi Messina, Antonio Minissale imprenditore turistico e Marco Briguglio, responsabile marketing Life Solution S.r.l..

Il progetto de Il Borgo dei Marinai è un’iniziativa di valorizzazione e rilancio turistico del territorio messinese a costo e a chilometro zero. Il tentativo è infatti quello di promuovere un nuovo tipo di accoglienza turistica in una zona incantevole della città agendo in sinergia con la gente del posto. L’albergo diffuso infatti, offre tutti i servizi classici di un normale hotel, ma senza costruire nulla: si usano le strutture già presenti sul territorio. «Iniziative simili si rivolgono a un tipo di turismo emozionale, che portano il visitatore a mescolarsi con la gente del posto» ha spiegato il presidente

di Federalberghi Messina, Giuseppe Minniti Traina, che da subito si è dimostrato entusiasta dell’iniziativa. Inoltre, ha sottolineato Angelo Villari, «l’albergo diffuso può diventare un volano per il rilancio dell’intero territorio perché porta benessere non solo ai turisti, ma anche ai residenti», categoria che viene raramente citata nei discorsi sul rilancio turistico messinese: «Come movimento civico – ha spiegato Villari – pensiamo che deve essere il residente a stare bene in luogo. Se sta bene lui anche il turista starà bene».

Tutti Pazzi per Messina ha poi lanciato il suo prossimo evento: un flash mob turistico per il 9 febbraio alle 10.55 a Piazza Municipio. «Volevamo sapere come la gente immagina il turismo a Messina e non volevamo fare un convegno – ha spiegato Villari – abbiamo così cavalcato l’onda dei flash mob e abbiamo deciso di invitare tutta la cittadinanza a imbucare in un’urna la propria proposta. In seguito, discuteremo e valuteremo insieme tutte le idee anche grazie alla rete e successivamente le migliori diventeranno un programma che proporremo alla prossima amministrazione comunale».